Le variabili

La realizzazione di una applicazione in VB avviene inizialmente tramite il disegno delle finestre con i componenti dell’ambiente integrato. La scrittura del programma in VB permette di aggiungere delle istruzioni che fanno effettivamente funzionare l’applicazione. La presente sezione mostra tutti gli elementi del linguaggio del VB.

I file

Un’applicazione VB è costituita da almeno un file form e normalmente in aggiunta un file modulo.

File Form

L’interfaccia di base di una applicazione è il form. Ogni form viene memorizzato in un file la cui estensione è FRM. Un’applicazione VB può non avere alcun form, ma in questo caso non ci sarà alcuna interfaccia utente.

Quando si avvia l’ambiente di sviluppo del VB normalmente viene caricato un form di default con nome Form1, è comunque possibile crearne uno dal menu Inserisci. Il form presente è un form privo di controlli come i pulsanti o gli altri controlli standard dell’ambiente.

Il programma, o codice, di un form è composto da tre categorie:

  1. Le dichiarazioni, costituite da definizione di variabili (istruzione Dim), da costanti (istruzione Const), dalle dichiarazione delle funzione API (istruzione Declare) o dalla definizione dei tipi composti (istruzione Type). Per accedere alla sezione delle dichiarazione selezionare ‘generale’ nella lista Oggetto (quella sulla sinistra) e ‘dichiarazioni’ nella lista Routine (quella sulla destra) della finestra di programmazione del form.
  2. Le procedure di eventi che vengono attivate solo in determinate condizioni. La lista Oggetto (quella sulla sinistra) comprende la lista degli oggetti (form e controlli) esistenti e la lista Routine (quella sulla destra) contiene la lista degli aventi dell’oggetto selezionato.
  3. Le procedure generali che completano le funzionalità del form e possono essere chiamate da tutte le procedure, incluso gli eventi, del form.

File Modulo

Oltre ai form, l’applicazione può comprendere un numero qualsiasi di file moduli. I file moduli contengono solo de dichiarazione o le procedure generali che non sono associati a nessun oggetto form o controllo. Le procedure, o le funzioni, definite in questo tipo di file possono venire chiamate da tutti gli altri file form o moduli, a condizione che non siano dichiarate come Private, in questo caso le procedure possono essere chiamate solo dal modulo in cui sono presenti. Le variabili dichiarate con l’istruzione Dim o con Public possono essere utilizzate in tutti i form o moduli esistenti nell’applicazione. Solitamente questi tipi di file vengono salvati con l’estensione BAS.

Il progetto

Il VB utilizza un file per raggruppare i file da cui è composta l’applicazione. Si tratta di un file contenente la lista di tutti gli altri file che costituiscono l’applicazione è solitamente ha l’estensione VBP (Visual Basic Project).

Tutti questi file non vengono salvati sul disco fintanto che non si sceglie ‘salva’ dal menù File.

File eseguibile

Per distribuire l’applicazione è opportuno creare un file eseguibile in modo che non sia necessario fornire i sorgenti dell’applicazione. Inoltre l’utente che utilizzerà l’applicazione non deve necessariamente avere l’ambiente di sviluppo del VB. E’ comunque necessario che diversi file, oltre all’eseguibile, siano presenti sul sistema in cui si sta eseguendo l’applicazione. I file necessari dipendono molto dal modo in cui si è realizzata l’applicazione e dei controlli standard, e non standard, dell’ambiente che tale applicazione utilizza. In ogni caso questi file vengono aggiunti automaticamente utilizzando l’utilità di realizzazione dell’installazione dell’applicazione, quindi non si dovrà preoccuparsi più di tanto di questo passo. Al riguardo si consiglia di leggere, in un secondo momento, l’articolo riguardante il Setup Wizard.

Le variabili

Il programma di un’applicazione VB si sviluppa in base agli eventi generati dei controlli. Le istruzioni sono composte da comandi che agiscono su delle variabili. Una variabile può essere considerata come una zona di memoria che viene identificata da un nome, che permette di identificarla, ed il relativo contenuto che si chiama ‘valore’.

Il nome della variabile viene scelto da chi sviluppa l’applicazione, rispettando alcune regole:

  • Il nome deve essere composto da lettere, da numeri e dal carattere ‘_‘ (sottolineatura).
  • Il primo carattere deve essere obbligatoriamente una lettera.
  • Si possono usare lettere maiuscole e minuscole ed anche accentate.
  • Il nome non deve superare i 255 caratteri.
  • Non è possibile utilizzare le parole riservate del VB (come Loop, If, Costant ecc. ecc.).
  • A riguardo si consiglia di leggere l’articolo Convenzioni sui nomi delle variabili e degli oggetti.

Tipi di variabili

Nel VB si possono utilizzare diversi tipi di variabili che possono venire raggruppati nelle seguenti categorie:

Suffisso
Tipi di dati
Dimensione
Campo di utilizzo
% Integer (intero) 2 byte Da -32.768 a 32.767
& Long (intero lungo) 4 byte Da -2.147.483.648 a 2.147.483.647
! Single (precisione semplice, virgola mobile) 4 byte Da -3,402823E38 a -1,401298E-45 per i valori negativi; da 1,401298E-45 a 3,402823E38 per i valori positivi
# Double (precisione doppia, vigola mobile) 8 byte Da -1,797693134862315D308 a -4,94066D-324 per i valori negativi; da 4,94966D-324 a 1,797693134862315D308 per i valori positivi
@ Currency (intero punto decimale fisso con 4 cifre decimali) 8 byte Da -922.337.203.685.477,5808 a 922.337.203.685.477,5807
$ String (stringa) 1 byte per carattere Da 0 a 2^32 byte
Byte 1 byte Da 0 a 255
Boolean 2 byte True (vero) o False (falso)
Date 8 byte Da 1 Gen 100 al 31 Dic 9999
Object 4 byte Riferiento ad un oggetto
Variant Variabile Valore numerico o stringa di caratteri
Type Byte richiesti dagli elementi Definito dall’utente

Variabili numeriche

Le variabili numeriche vengono utilizzate per immagazzinare un numero. Esistono diversi tipi di variabili numeriche:

  • Integer per valori interi a 2 byte. Possono immagazzinare un numero intero, senza decimali, positivo o negativo.
  • Single/Double per i numeri a virgola mobile a 4/8 byte. Possono immagazzinare un numero reale qualunque.
  • Byte per i numeri interi a 1 byte. Possono immagazzinare un numero intero senza segno.
  • Currency per le unità monetarie che indichino numeri a virgola fissa con 4 decimali.

 

Variabili stringa

Le variabili stringa vengono utilizzate per immagazzinare testi, nomi ed altro. Una stringa può contenere oltre 2 miliardi di caratteri (per la versione a 32 bit del VB) e la sua lunghezza può essere variabile in base al contenuto oppure fissa in base ad una lunghezza predefinita.

Variabili oggetto

Le variabili oggetto serve per immagazzinare un riferimento ad un oggetto. In pratica un controllo, o lo stesso form, è un oggetto e la variabile oggetto serve per far riferimento a questo controllo, o form, eventualmente utilizzando un nome più significativo.

Variabili definite dall’utente (Type)

I tipi specifici vengono utilizzati per la dichiarazione di record di un file oppure per i parametri passati alle funzioni API. L’esempio seguente definisce un nuovo tipo di dati composto:

Type Nominativo

Nome As String

Cognome As String

Via As String

Numero_Civico As Integer

End Type

Variabili Variant

Il tipo di dati Variant indica al VB che il dato può contenere diversi tipi di dati in base al contesto. Una variabile Variant può contenere un numero, una stringa la data ecc. ecc. Il VB eseguirà automaticamente la conversione a seconda delle esigenze.

Dichiarazioni

Il BASIC consente di utilizzare le variabili senza imporre una dichiarazione preliminare. Si può usare una nuova variabile in qualsiasi punto del programma, il suo utilizzo genera la dichiarazione implicita della variabile. Le variabili possono comunque essere dichiarate esplicitamente prima dell’utilizzo, quest’ultimo è in realtà il modo migliore di procedere.

Dichiarazione implicita

Dato che nel VB ci sono diversi tipi di variabili sarà necessario indicarne il tipo in fase di utilizzo. Per procedere alla dichiarazione della variabile in modo implicito basterà utilizzarla nel codice del programma con il suffisso giusto, per esempio:

Testo$ ‘ Questa è una variabile stringa perché usa il suffisso $ (dollaro).

Conta% ‘ Questa è una variabile intera perché usa il suffisso % (percento).

Dichiarazione esplicita

La dichiarazione esplicita di una variabile può essere effettuata ovunque all’interno del programma: nella procedura che si sta scrivendo, in questo caso rimarrà localmente utilizzabile all’interno della sola procedura, oppure nella sezione delle dichiarazioni di un form, in questo caso rimarrà utilizzabile in tutte le procedure del form, oppure in un modulo, in questo caso viene resa utilizzabile in tutta l’applicazione a meno che non sia stata dichiarate come Private.

La dichiarazione ha luogo tramite l’istruzione Dim, Private, Public o Static, esempio:

Dim Conta As Integer

Public Testo As String

Private Indice As Long

Ogni volta che viene eseguita una istruzione Dim, la variabile corrispondente viene impostata a 0 se si tratta di una variabile numerica, ad una stringa vuota se si tratta di una variabile tipo String o al valore Empty se si tratta dina una Variant.

Le costanti

Una costante assomiglia ad una variabile in quanto corrisponde ad uno spazio in memoria. Tuttavia, essa si distingue per il fatto che il suo contenuto viene definito all’inizio e non può venire modificato dal programma. Le costanti sono utili quando si deve far riferimento, in varie procedure, sempre ad una valore fisso, che non varia nell’esecuzione del programma. Per esempio supponiamo di dover far riferimento ad un testo specifico molto lungo per un confronto, questo confronto avviene in varie procedure, in vari punti del programma. Senza dover riscrivere ogni volta il testo in ogni punto in cui è necessario basterà assegnare questo testo ad una costante e far riferimento a questa constante. Questo è un modo per risparmiare la scrittura di codice in eccesso e principalmente per risparmiare l’utilizzo della memoria.

La dichiarazione di una costante avviene tramite l’istruzione Const.:

Const Testo$ = “questo è il testo utilizzato spesso in vari punti del programma”

Const Numero% = 5

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.