Manipolare le tabelle

In questa lezione vedremo come eliminare definitivamente una tabella e cambiarne il nome.

Cancellazione di una tabella

Quando una tabella non è più necessaria allora si può pensare alla sua cancellazione.

Sintassi semplificata di DROP TABLE

DROP TABLE <schema>.<tabella>;

Possiamo cancellare la tabella posseduta da un altro utente se disponiamo dei giusti privilegi. La cancellazione della tabella comporta altresì la cancellazione di tutti gli indici creati per le colonne della tabella. Se sono stati creati vincoli di integrità referenziale (saranno oggetto di prossime lezioni) sulle colonne della tabella da cancellare agiremo con la clausola CASCADE CONSTRAINTS.

Sintassi di DROP TABLE per cancellare i record referenziati

DROP TABLE <schema>.<tabella> CASCADE CONSTRAINTS;

La cancellazione di una tabella è un’operazione irreversibile pertanto non è più possibile recuperarla. Questo accade perchè, come abbiamo visto nelle lezioni precedenti, ciascun comando DDL (come DROP TABLE) comporta un COMMIT automatico.

Modificare il nome di una tabella

Possiamo modificare il nome di una tabella usando il comando RENAME.

Sintassi di RENAME

RENAME <vecchio nome tabella> TO <nuovo nome tabella>;

Allo stesso modo possiamo anche modificare il nome di viste e sequenze, che sono oggetti logici che analizzeremo prossimamente. Per esempio rinominiamo la tabella “copia_contatti3″ in “mia_copia”.

SQL> RENAME copia_contatti3 TO mia_copia;

Se provassimo ora la query:

SQL> SELECT * FROM copia_contatti3;

Otterremmo un errore di “tabella o vista inesistente” mentre la stessa query effettuata col nuovo nome avrà esito positivo.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.